Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


Serve subito una riforma fiscale che defiscalizzi beni e servizi sostenibili, e far ripartire il ciclo produzione-occupazione-redditi-consumi
Per la prima volta – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum  – il Governo ammette che nella lotta alla povertà il nostro Paese è in grave ritardo e che per questo sta lavorando ad un disegno organico per affrontarla.
Accogliamo favorevolmente l’annuncio dell’impegno del Governo – prosegue Giordano – ma vogliamo far notare al Ministro Poletti che il piano di intervento deve essere immediato ed incisivo. Troppi sono i poveri, troppe le famiglie che hanno perso il lavoro o che comunque si sono viste drasticamente ridurre il proprio potere d’acquisto e non è più possibile attendere oltre.
Da tempo stiamo chiedendo al Governo e alle Istituzioni, ma invano – continua ancora Giordano – che venga varata una riforma fiscale che defiscalizzi beni e servizi sostenibili sulla falsariga degli incentivi per l’efficienza e il risparmio energetico.
Il futuro dell’economia e della crescita del Paese - prosegue Giordano - si misurano oramai sulla capacità di produrre secondo i dettami della sostenibilità economica, sociale ed ambientale. Basti pensare ad esempio alla crescente domanda di prodotti biologici, tra i pochi mercati in ascesa, nonostante la crisi. Il segnale che arriva è di un cambiamento epocale che chiede a gran voce la revisione di tutte le vecchie logiche della politica, della finanza, del credito. Per fare questo c’è bisogno, però, dell’impegno di tutti: Istituzioni, Consumatori e Imprese. Noi ci siamo. (Fonte: Adiconsum)

Joomla templates by a4joomla