Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


l caso di Stefano Cucchi è approdato oggi alla Suprema corte, mentre procede l'inchiesta bis della Procura di Roma che ha iscritto - a diverso titolo - cinque carabinieri nel registro degli indagati nel fascicolo aperto sulla morte del giovane geometra romano avvenuta sei anni fa.
Il pg della Cassazione Nello Rossi nella sua requisitoria ha chiesto l'annullamento con rinvio dell'assoluzione di cinque medici prosciolti in appello. In particolare il pg Rossi ha chiesto un nuovo processo per i medici del Pertini: Aldo Fierro, Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi De Marchis e Silvia Di Carlo in accoglimento del ricorso del pg di Roma Mario Remus in relazione all'accusa di omicidio colposo. Confermata invece l'assoluzione della dottoressa Rosita Caponetti già prosciolta per falso ideologico. I referti dell'ingresso di Stefano Cucchi nella struttura protetta dell'ospedale romano 'Pertini' "devono essere considerati come un capitolo clamoroso della sciatteria e trascuratezza della assistenza riservata a Cucchi al Pertini", ha precisato il pg.


Joomla templates by a4joomla