Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


camusso

E' il secondo giorno della grande rabbia dei lavoratori dell'Ilva di Cornigliano aderenti alla Fiom e alla Failms ma anche il secondo giorno di forti disagi per Genova. La protesta continua e incassa l'appoggio di Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil. "La Cgil è al fianco dei lavoratori Fiom dello stabilimento ilva di Genova e lo sarà anche domani nello sciopero generale dei metalmeccanici - ha chiarito Camusso dopo aver incontrato i manifestanti - "Il nostro obiettivo non è avere la moltiplicazione della mobilitazione ma che il governo sia assuma l'onere di dare risposte che oggi nel bando di vendita di ilva non ci sono". Secondo la Camusso "il silenzio del governo preoccupa perchè non dice quali siano le intenzioni dell'esecutivo per il futuro di questo gruppo. Un'ulteriore preoccupazione è l'assenza di qualsiasi riferimento dell'accordo di programma per genova dal bando di vendita. Non è un problema di forma ma di sostanza".

Joomla templates by a4joomla