Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


"Sono molto insoddisfatta": vestito bianco e occhi stanchi, Angela Merkel ha concesso ai cronisti che seguono il G20 in Cina una dichiarazione sul disastro elettorale del Meclemburgo-Pomerania - di solito la cancelliera evita di commentare elezioni regionali - e ha parlato di una tornata locale dominata "da temi nazionali, in primo luogo da quello dei profughi". Merkel ha ripetuto tre volte di ritenere "le mie decisioni dei mesi scorsi sulle politiche migratorie giuste", ha ribadito che "il numero dei richiedenti asilo si è ridotto", ha ricordato anche di aver ammesso già a dicembre dello scorso anno "che non possiamo accogliere ogni anno un milione di profughi" come nel 2015 e si è impegnata "a ricostruire la fiducia" nel Paese.
 


Joomla templates by a4joomla