Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


Gli Stati Uniti costringono alla chiusura il consolato russo di San Francisco e impongono un ridimensionamento delle strutture diplomatiche di Mosca a Washington e New York. Il dipartimento di Stato ha chiarito che saranno chiusi anche due complessi usati dai 'diplomatici' russi a Washington e New York, il tutto "in spirito di parità", sostengono a 'Foggy Botom', aggiungendo che tutta l'operazione deve concludersi entro domani, ossia i russi hanno solo 24 ore di tempo.
La decisione del dipartimento di Stato americano è la contro-rappresaglia alla cacciata di 755 'diplomatici' americani decisa dal Cremlino, a sua volta in risposta all'espulsione - tardiva - di 35 'diplomatici' russi, decisa lo scorso dicembre dall'allora presidente Barack Obama, dopo aver saputo ad agosto 2016 che Mosca stava interferendo nelle elezioni presidenziali.


Joomla templates by a4joomla