Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


Anche gli Stati Uniti fermano i voli del Boeing 737 Max 8 e 9. La decisione, "con effetto immediato", è stata annunciata personalmente dal presidente Donald Trump. "La
sicurezza del popolo americano, di tutte le persone, è la nostra preoccupazione principale", ha rimarcato il capo della Casa Bianca.
La lista dei Paesi che hanno adottato questa misura dopo il disastro di Addis Abeba si allarga di ora in ora e ormai copre quasi tutto il pianeta, Europa e Italia comprese. Nella notte anche India, Dubai, Nuova Zelanda, Vietnam e altri Stati hanno chiuso i cieli al Max.

Joomla templates by a4joomla