Questo sito utilizza cookie analitici e di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai riferimento all'informativa. Se fai click sul bottone "Acconsento" o accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie


L’OMAD
L’Operatore per i malati di Alzheimer e per le demenze

OMADPrincipi etici, legislativi, metodologia del lavoro, neurologia, farmacologia, psicologia, omeopatia, nozioni di pronto soccorso e pratica nella gestione quotidiana del paziente affetto da demenza.

Libro di testo per operatori O.M.A.D..

 

Presentazione

È con vero piacere che presento questa pubblicazione frutto della collaborazione di medici, specialisti di addetti ai lavori che da anni studiano il mondo dell’Alzheimer e curano ed assistono pazienti affetti da demenza.
Questo testo, della collana dedicana alla Formazione, è appunto il manuale formativo per gli O.M.A.D., Operatori per i malati di Alzheimer e per le demenze.
Da figlia di un paziente con la Malattia di Alzheimer, prima, e da Presidente  fondatore e Portavoce istituzionale dell’Associazione nazionale SOS Alzheimer, onlus poi, credo fermamente che l’unico modo concreto ed efficace per aiutare i malati e le loro famiglie, sia quello di formare del personale ad hoc, capace di assistere in tutte le fasi della malattia chi ne viene colpito e di supportare formando a sua volta, ed informando sulle varie fasi evolutive del male e sulle sue conseguenti manifestazioni, i familiari-caregivers che, loro malgrado, si ritrovano soli ed impreparati ad affrontare la terribile malattia della demenza.
Per questo, come Associazione SOS Alzheimer, riteniamo di fondamentale utilità la formazione della figura di un operatore che assista il paziente in tutte le fasi della sua malattia e supporti  i familiari.
Il successo del primo corso, ci ha stimolato a proseguire nella formazione di persone appositamente selezionate per dare risposta ai tanti bisogni delle famiglie.
L’operazione che con l’O.M.A.D., si vuole mettere in campo é prima di tutto culturale, perché si vuole difendere e proteggere la persona e la dignità del malato e con lui si vuole garantire una migliore e più decorosa qualità della vita all’intero nucleo familiare. Ci si auspica che, con questi nuovi operatori, vicini alla persona con demenza, sia professionalmente che umanamente, anche le famiglie, tutte, la collettività, le Istituzioni e il mondo del sociale, guardino con maggiore attenzione al grave problema sanitario, sociale, etico ed economico delle demenze.
Questo vuol dire per l’Associazione SOS Alzheimer condurre una campagna di sensibilizzazione, di informazione, di cultura, di rispetto della vita umana in tutte le sue forme.
Importante per i malati ancora oggi non supportati, purtroppo, dalla medicina e dalla ricerca è, infatti, poter vivere la loro nuova e variabile dimensione in un ambiente familiare adeguato e caratterizzato soprattutto dall’affetto dei propri cari: solo così, ad oggi, sembra che l’evoluzione della malattia possa conoscere delle fasi di rallentamento.
Un grazie perciò di cuore al Comitato Scientifico dell’Associazione, ai Docenti del Corso ed alle famiglie che hanno creduto nell’iniziativa.
Ma voglio ricordare anche l’importante e l’autorevole supporto fornito dalle Istituzioni - gli Assessorati ai Servizi Sociali ed alla Salute del Comune di Roma, della Regione Lazio, della Provincia Roma -  dalla Caritas romana, dal Centro per la Pastorale Sanitaria del Vicariato di Roma, dal Seminario Maggiore e dal Centro del Sacro Cuore -, che in modo illuminato hanno compreso la validità del Corso di Specializzazione e lo hanno sostenuto.

Maria Grazia Giordano

 

 SOMMARIO
Presentazione di Maria Grazia Giordano                 
Presentazione del Corso ed obiettivi di M. Grazia Giordano              
La figura professionale dell’O.S.S., L’Organizzazione dei servizi.
Un modello positivo di assisistenza per l’Alzheimer: il Gentle care.
Le fasi del caregiver rispetto alla malattia. La via verso il recupero.
La Neurologia della Malattia di Alzheimer di V. Marigliano                     
La demenza di Alzheimer. La diagnosi di demenza.
La classificazione delle demenze.
Principi di Farmacologia di V. Marigliano                     
Le terapie nelle demenze. Le terapie dei disturbi cognitivi.
Il trattamento dei sintomi non cognitivi.
La Psicologia della malattia di Alzheimer di I. Buccione, S. Scalmana, A. Mennea, M. Grazia Giordano                        
Invecchiameznto normale e patologico. Le fasi. Le manifestazioni.
Demenza e quotidianità. La gestione dei sintomi cognitivi e comportamentali.
Le emozioni nell’assistenza. il disagio dei familiari. 
Iniziative di socializzazione ed integrazione
Principi Etici, Legislativi e la Metodologia del Lavoro di M. Grazia Giordano
Rete Integrata: Normativa nazionale sui Distretti. L’Amministratore di sostegno.
Le decisioni di fine vita. L’Eutanasia. Il Consenso informato. La sfida della fragilità
Strategie per una formazione centrata sul paziente di P. Montenero, M. Grazia Giordano, A. Allegretta         
Fenomenologia e sintomi della malattia. Le vie dell’operatore/caregiver. 
Terapie non farmacologiche. Tecniche di stimolazione. 
Omeopatia ed Omotossicologia.
Organizzare l’Assistenza di M. Bordignon, I. Mascetta                       
La Teoria dei Bisogni di Virginia Henderson.
Nozioni di Pronto Soccorso. L’assistenza pratica. 
Alimentazione ed idratazione. Igiene dell’ambiente e della persona.

Joomla templates by a4joomla